Opolympichacking

Opolympichacking

Listen to Page
Voiced by Amazon Polly

Proprio come OphackingCup, OpolympicHacking ha iniziato nel 2014, Brasile. Questa operazione in corso si rivolge anche alle grandi imprese e alle organizzazioni governative che sono le uniche a trarre profitto da questo rituale d'élite. Questi eventi lasciano sempre le città in cui si tengono completamente distrutte.

Saluti, cittadini del mondo. Permetteteci di presentarci...

Siamo anonimi.

Questa è una chiamata a tutte le persone indignate in Brasile e da tutto il mondo.

L'avvenimento della Coppa del Mondo nel 2014 è stato usato come giustificazione per tutti i tipi di atrocità, come lo spostamento forzato di migliaia di famiglie dalle loro case, l'occupazione militare di alcune regioni nelle nostre città, la persecuzione dei critici e degli oppositori dell'evento. E una politica di sicurezza basata sullo sterminio dei giovani in periferia.

L'evento non è stato pianificato a beneficio della popolazione. Non era dedicato agli appassionati di sport brasiliani, e nemmeno era uno spettacolo per i turisti che visitano il paese. I vincitori, non sono stati i tedeschi che hanno preso il trofeo, ma i corrotti — gli appaltatori e la FIFA — che hanno guadagnato milioni nella Wold Cup più costosa della storia.

Il debito pubblico, nascosto e rafforzato dalla corruzione generalizzata in Brasile, è una prova che dimostra quanto sia decaduto lo Stato. Che solo dare la priorità ai diritti dei più ricchi, ignorando sistematicamente, e declassando, il suo obbligo di promuovere i diritti fondamentali dell'assistenza sanitaria, dell'istruzione, dell'alloggio e dei servizi pubblici.

L'imminenza di un altro mega evento: le Olimpiadi estive 2016 di Rio, riaccende l'avidità per l'acquisizione di denaro pubblico attraverso partnership con le stesse grandi aziende responsabili dei lavori di ristrutturazione legati alla Coppa del Mondo, e nel frattempo è evidente quanto sia abbandonato il resto della popolazione. Questa è una situazione precaria, in cui non staremo a guardare. Il bullismo e la negligenza di questo ha portato a politiche pubbliche di urbanizzazione spietata. Anche l'assistenza sanitaria e l'igiene di base hanno avuto conseguenze, con migliaia di casi di Dengue, Chikungunya e il virus Zika.

La società risponde in molti modi a un tale orrore. Innumerevoli colpi all'interno di diversi server pubblici come la salute, la polizia militare e i vigili del fuoco, scoppiarono nello stato di Rio de Janeiro a causa di questa farsa olimpica. I Giochi Olimpici, le vostre delegazioni, i media e i turisti da tutto il mondo non possono ignorare questa realtà “carioca” che non è un'esenzione, ma una costante. Lo Stato cerca disperatamente di rimediare, nascondere e mascherare la situazione, e il deficit nelle casse pubbliche causato dall'evento, in combinazione con un basso scenario globale di prezzi del petrolio, avrebbe finalmente inaugurato la guerra scoppiata nelle strade di Rio.

Ma non c'è trucco, o denaro sufficiente a mettere a tacere la gente e far scomparire questo caos invisibile, o minimamente mangiabile. Abbiamo osservato che le autorità politiche organizzano un enorme circo per la staffetta della torcia olimpica in alcune città del paese; abbiamo visto anche una reazione spontanea della popolazione nel tentativo di spegnere la torcia olimpica, una chiara dimostrazione di rivolta contro la realizzazione di questo mega evento, e l'intero situazione di furto e violenza da parte dello Stato a causa di esso. Abbiamo seguito la classe politica usando i giornali dei media tradizionali per cercare di attenuare l'impatto dei suoi crimini, senza nemmeno essere intimiditi dalle indagini in corso. Ma finora, la gente di Rio, sta vincendo.

Pertanto, siamo stati vigili e siamo qui in questo momento per dire che non aspetteremo, è tempo di intensificare le azioni. Reagiremo all'interno e all'esterno della rete. Invitiamo tutti i cittadini brasiliani. e anche dall'estero che vengono in Brasile durante il periodo dei Giochi Olimpici, per unirsi a noi. E' ora che la gente prenda il controllo delle loro strade. Agiremo anche attraverso internet, esponendo scandali e inganni di personalità di spicco della nostra politica in modo che il mondo possa vedere ciò che siamo stati costretti a sopportare. Non importa quanto tempo ci vorra'. Non importa quanti di noi siano falciati dal suo apparato repressivo. Non abbiamo paura, e nemmeno tu dovresti. Brucieremo le loro roccaforti. Sappiamo cosa sta succedendo perfettamente, le nefaste forze politiche di questo paese provano un altro disperato tentativo di mantenere qualsiasi fiducia internazionale che possa ancora esistere conducendo i Giochi Olimpici in Brasile. Sappiamo che questo evento non soddisferà le reali esigenze della popolazione abietta, dei poveri e di coloro che sono sottoposti a violenze quotidiane contro lo Stato.

Non possiamo continuare a ignorare tutti gli oscuri accordi di accesso alle risorse sociali e naturali entro i confini del Brasile. Le Olimpiadi e la Coppa del Mondo sono parte integrante di questa cospirazione. Non siamo ciechi, sciocchi. Sappiamo che lo sterminio dei poveri, neri e indigeni in Brasile è previsto per i programmi economici mondiali di aiuti, eppure, non rientrano nell'ordine del giorno e vengono scartati. Un progetto in cui non c'è spazio per tutti, quando in realtà dovrebbe esserlo.

Quindi, a tutti i governatori brasiliani: Sappiate che il mondo presto saprà della vostra bravatura verso le risorse naturali in Brasile. Indipendentemente dalla parte in cui ti trovi, sappi che quelli di seguito sono a rischio per i tuoi piani personali di arricchimento illecito. Quindi prestate molta attenzione governatori, deputati e senatori, che indugiano all'interno di scandali di corruzione: L'inizio alla vostra fine, è iniziato.

Siamo Anonimi.

Siamo legioni.

Noi non perdoniamo.

Non dimentichiamo.

Aspettatevi noi.

Ciao Rio de Janeiro.

Sappiamo che molti si sono resi conto di quanto fosse dannoso (ed è ancora) i Giochi Olimpici della città.

I media vende l'illusione che tutta la città celebra e commemora l'accoglienza di turisti provenienti da tutto il mondo, molti dei quali attratti dalla rete di prostituzione e dalla droga ad un prezzo d'affari. Questa falsa felicità nasconde il sangue versato nei sobborghi della città, soprattutto nelle favelas grazie a innumerevoli incursioni della polizia e militari con il pretesto di una finta guerra.

La povertà si sta diffondendo in tutta la città, costringendo intere famiglie a lasciare le loro case e quartieri tradizionali a causa dei prezzi elevati di affitto e/o traslochi fatti da un municipio corrotto e serve solo i desideri della costruzione civile. Abbiamo già manifestato in altre comunicazioni il nostro ripudio alla realizzazione di megaeventi nel mezzo delle evidenti disuguaglianze sociali in questo paese.

Eppure, anche dopo tante parole, tanti manifesti o proteste per le strade (tutti sempre pienamente controllati dalla repressione, se non repressi con violenza brutale) sembra che il governo continui a ignorare le voci del proprio popolo.

Pertanto, continueremo con le nostre operazioni per smascherare le numerose azioni arbitrarie di coloro che sono stati e quindi i suoi nemici della popolazione.

Siamo Anonimi.

Add a comment

*Please complete all fields correctly

Related Blogs

No Image
No Image
No Image