Tazza OphackingCup

Tazza OphackingCup

Listen to Page
Voiced by Amazon Polly

Nel 2014, Anonymous Brazil ha dichiarato protesta per le ingiustizie sociali che circondano la Coppa del Mondo attraverso una serie di attacchi DDoS e defacement di siti web. Dopo aver fatto 141 attacchi dall'inizio della Coppa del Mondo, è stato twittato per la prima volta in riferimento a uno dei loro attacchi più recenti alla polizia federale brasiliana. Come al solito, i problemi di sicurezza informatica alla Coppa del Mondo e altri grandi eventi sportivi sono seguiti. Su Facebook, Anonymous Brasil ha eliminato nomi utente e password insieme a un link alla pagina di login del sito della Polizia Federale brasiliana, affermando di aver recuperato documenti relativi alle operazioni e scambi e-mail. Questa operazione è poi trasformata in #OpOlympicHacking.

“Anonymous sta pianificando un attacco informatico contro gli sponsor del mondo”

Il gruppo di' hacktivisti' Anonymous sta sviluppando un attacco informatico contro gli sponsor della Coppa del Mondo in Brasile.

L'attacco è avvenuto in segno di protesta contro gli enormi sprechi in un paese in cui tutti i cittadini hanno accesso ai servizi di base, ha spiegato un hacker citato da Reuters.

“Abbiamo già controllato quali pagine sono più vulnerabili e fatto piano di attacco. Questa volta puntiamo a sponsorizzare il mondo ", era un tale Che Commodore via Skype da una posizione segreta in Brasile.

Alla domanda sui potenziali obiettivi, ha detto Adidas, Emirates, Coca -Cola e Budweiser.

L'agenzia non è stata in grado di accertare l'identità di Che Commodore e se i suoi legami con Anonymous sono reali.

Questa settimana, gli hacker hanno fatto irruzione nel sistema di posta elettronica del Ministero degli Esteri brasiliano e collettivo decentrato Anonymous pubblicato 333 documenti estratti da quel sistema.

I documenti includono una sintesi delle conversazioni tra diversi funzionari brasiliani e il vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden durante la visita di quest'ultimo nel paese dell'America Latina nel maggio 2013, così come un elenco di ministri dello sport che hanno intenzione di andare nel mondo.

“Gli attacchi [hack] saranno diretti contro i siti ufficiali e quelli delle aziende che sponsorizzano la coppa... questi attacchi molto probabilmente assumeranno la forma di attacchi DDoS.”

“Abbiamo un piano di attacco... Abbiamo già condotto test notturni per vedere quali dei siti sono più vulnerabili... Questa volta ci rivolgiamo agli sponsor della Coppa del Mondo”

Anonymous preparato cyber-attacchi contro gli sponsor aziendali della Coppa del Mondo in Brasile per protestare contro la spesa di denaro per le partite di calcio invece di servizi pubblici.

Add a comment

*Please complete all fields correctly

Related Blogs

No Image
No Image
No Image